Internet

Mobile First per Google

Parte ufficialmente dopo un anno e mezzo di sperimentazione il nuovo algoritmo del motore di ricerca Google, che utilizzerà la versione mobile del sito web per decidere il posizionamento all’interno della pagina dei risultati di ricerca.

La versione desktop di un sito potrebbe essere diversa da quella mobile e non ottimale per gli utenti che visitano il sito in mobilità. L’indicizzazione mobile-first utilizza la versione mobile per il ranking, cioè per il punteggio di qualità.

Ora le aziende che progettano un nuovo sito web devono partire dalla versione mobile. Anche le aziende che hanno già un sito devono ripensare e magari riprogettare l’attuale versione mobile del sito.

Un altro criterio di valutazione di un sito web è la velocità di caricamento. Chiaramente un sito studiato per il mobile potrebbe essere avvantaggiato sul caricamento avendo meno componenti nella pagina.

Google ha presentato le best practice per l’indicizzazione mobile-first nella pagina dedicata nelle guide Google Search.

Inoltre per vedere se un sito è ottimizzato per il mobile Google ha pubblicato una pagina web dove è possibile inserire l’URL e vedere se per Google questa è ottimizzata per i dispositivi mobili.

Sappiamo che ormai le ricerche mobile hanno superato quelle desktop. Nel mese di gennaio 2018 oltre il 77% del tempo totale trascorso online dagli italiani è stato generato dalla fruizione da mobile (smartphone e/o tablet) e il 23% dalla fruizione tramite computer secondo i dati Audiweb.

Link: https://webmasters.googleblog.com/2018/03/rolling-out-mobile-first-indexing.html

Potrebbe piacerti anche
Internet in Italia nel mese di luglio 2019 secondo Audiweb
Twitter: feed più personalizzato

Il tuo Commento

Commento*

Nome*
Sito Web