Internet

Influencer Marketing: quanto si guadagna con Instagram e quanto costa per le aziende?

Si sente spesso parlare di Influencer, persone più o meno famose che dovrebbero riuscire ad influenzare i consumatori nella loro scelta di acquisto di uno specifico prodotto. Le aziende possono veicolare i propri messaggi attraverso queste persone autorevoli connesse in rete tramite un profilo social (Instagram, Facebook, Twitter principalmente). Per molti questo è diventato un lavoro con guadagni molto interessanti. Secondo un report realizzato da eMarketer il giro di affari negli USA è circa 570 milioni di dollari solo su Instagram.

Ma quanto guadagna effettivamente un influencer su Instagram?

Il guadagno dipende dal numero di follower del profilo. Un profilo con circa 25 milioni di follower può guadagnare fino a 18.000€ a post pubblicato. L’indice più importante però non è il numero di follower ma l’engagement, cioè i like e i commenti che arrivano nel post pubblicato.

Quanto costa quindi ad un azienda promuovere un post su Instagram?

Se un’azienda si rivolge ad un profilo con molti follower non è detto che il costo per like o commento sia ottimale. Ad esempio con una media di 400-500.000 like il costo è circa 0,03€ a like. Mentre se ci si rivolge ad un profilo con più di 25 milioni di follower che ha meno like sui post, il costo può salire a 0,12 €.

Chiaramente il costo dipende molto dal settore (esempio moda, lusso, tecnologia). In un settore particolarmente appetibile, un post può costare anche 0,20-0,35€ a like.

Questa è una tabella con esempi di influencer e i relativi ricevi nel momento in un’azienda è interessata a promuovere un post nell’account e quindi costi per l’azienda.

I post su Instagram nel newsfeed non appaiono in ordine cronologico. Il social si basa su un algoritmo che valuta i contenuti e li propone sulla base dell’interesse dimostrato, come i like e i commenti. Chiaramente sono visibili i contenuti più recenti rispetto a quelli datati, ma soprattutto quelli in cui hanno interagito utenti vicini a noi, che ad esempio ci hanno taggato, messo qualche like o inviato messaggi diretti.

Per ottenere un maggiore numero di follower, si consiglia di aprire e usare instagram, seguire profili che ci possono interessare, ma soprattutto pubblicare spesso contenuti con gli hashtag giusti, che fanno in modo di farci trovare anche da utenti sconosciuti. Per identificare il contenuto sponsorizzato sono stati introdotti due hashtag, #ad e #adv, con l’obiettivo di rendere più trasparente la pubblicità.

Da giugno è arrivata la IGTV, la TV di Instagram. Come in YouTube, un utente può avere la propria TV nella quale pubblicare video con una lunghezza massima di 60 minuti. IGTV, oltre ad essere all’interno dell’app Instagram, è un’applicazione che può essere installata separatamente.

L’università in Spagna ha addirittura istituito un corso universitario per diventare influencer.

Potrebbe piacerti anche
Google vuole siti in https
Internet Audience nel 2017

Il tuo Commento

Commento*

Nome*
Sito Web