Tecnologia

Primi usi concreti degli Assistenti virtuali

Abbiamo già parlato dell’Assistente Google, le quali novità sono state presentate nel recente Google I/O 2018.

Da oggi, 29 ottobre, l’Assistente Google è integrato nei sistemi di richieste assistenza dei clienti TIM, i quali dovranno pronunciare il comando vocale “OK Google, parla con TIM” per attivare la richiesta e accedere ai dati del proprio profilo TIM, l’offerta sottoscritta e il credito telefonico.

Chiaramente questo è disponibile sugli smartphone Android e sugli smart speaker come Google Home e Google Home Mini.

Oltre a Google, TIM ha annunciato anche la collaborazione con l’assistente vocale di Amazon, Alexa, che potrà fornire ai suoi clienti informazioni sui servizi attivati e le offerte sottoscritte. Ha inoltre implementato Alexa nei TIM Box, la porta di accesso ai contenuti e servizi di intrattenimento di TIM, come giochi online, video e musica. Si potrà chiedere ad Alexa di avviare la musica preferita oppure il film che si vuole vedere.

Anche Alibaba ha integrato in un robot intelligente, Space Egg, il proprio assistente vocale intelligente, AliGenie. Space Egg è un nuovo robot intelligente creato appositamente per il servizio in camera negli hotel. Ha una forma ovale ed è alto quasi 1 metro, ha un sistema di navigazione per identificare ed evitare gli ostacoli ed è in grado di trasportare oggetti come cibo o bucato, fornendo assistenza agli ospiti di un albergo. Il robot, presentato in occasione della conferenza Alibaba Cloud Computing Conference di Hangzhou, ha anche un sistema di comunicazione per aprire l’ascensore ed è dotato di tecnologia di riconoscimento facciale.

Potrebbe piacerti anche
Ecco i nuovi iPhone ed Apple Watch
La metà degli italiani usano gli assistenti vocali, ma non si fidano

Il tuo Commento

Commento*

Nome*
Sito Web