E-commerce

Nasce Facebook Shops

Dopo la mossa di Google, che ha deciso di destinare buona parte dello spazio Google Shopping gratuitamente agli ecommerce, Facebook ha deciso di aprire nella propria piattaforma vetrine gratuite dedicate allo shopping ad esercizi commerciali online di qualsiasi tipo.

In questo periodo abbiamo visto la crescita esponenziale dell’ecommerce, la crescita esponenziale del fatturato di giganti già presenti in modo predominante come Amazon, e, su big tech internet come Google e adesso Facebook, accelerare per diventare veri e propri a hub per il commercio elettronico.

Facebook, come Google, sta stringendo accordi con i principali player di piattaforme ecommerce, come Shopify, BigCommerce, WooCommerce e altri.

Facebook non vuole fare concorrenza ad Amazon, ma il suo obiettivo, come per Google e Alibaba, è essere il tramite tra il negozio e-commerce e l’acquirente facilitandone l’interazione e l’acquisto, quindi non gestendo per ora la logistica e i magazzini.

Attraverso Facebook Shops si potranno selezionare i prodotti del proprio catalogo, personalizzare il negozio con un’immagine di copertina e il brand fornendo ai clienti la possibilità di consultare l’intera collezione di prodotti, salvare i preferiti e, per ora solo negli Stati Uniti, fare direttamente un ordine direttamente dentro l’App, senza uscire da Facebook. In Italia il processo di acquisto si conclude comunque sul sito del negozio online.

L’acquisto in App potrà diminuire di molto i tassi di abbandono del carrello. Arriveranno inoltre pagamenti facilitati via chat con Whatsapp e Messenger.

Faceboom ha inoltre il vantaggio di avere già pronte delle piattaforme per comunicare con il cliente come appunto WhatsApp, Messenger e Instagram Direct.

Per attivare lo shop sulla propria pagina Facebook basterà cliccare sulla Label “Shop” ed inserire una descrizione generale dei prodotti venduti e aggiungere i prodotti.

Si sta già pensando ad introdurre l’e-commerce anche nell’altra App della galassia Facebook, cioè Instagram. Potrebbe arrivare già questa estate a partire dagli Stati Uniti, Instagram Shops.

Si potrà ad esempio inserire un tag ai video che si pubblicano e gli spettatori potranno acquistare il capo di abbigliamento indossato nel filmato oppure si potrà fare vedere nel video un libro e si potrà acquistarlo cliccando sopra al tag.

Facebook sta pensando anche di introdurre i programmi fedeltà dei negozi per ampliare il coinvolgimento degli utenti.

Mark Zuckerberg nel suo post ha detto che ha accelerato il progetto a seguito della crisi internazionale economica e che tutto quello che è stato fatto andrà migliorato grazie alle tecnologie di intelligenza artificiale e realtà aumentata, per creare sempre più migliori esperienze di acquisto.

Potrebbe piacerti anche
E-Commerce tedesco non vuole Amazon nelle ricerche
Amazon Pantry chiude